'Collecchio Agile' - Comune di Collecchio

notizie - Comune di Collecchio

'Collecchio Agile'

'Collecchio Agile'

‘Collecchio Agile’: premiata la nuova applicazione per dispositivi mobili finalizzata a segnalare le barriere architettoniche nell’ambito del territorio comunale di Collecchio.

Il progetto è frutto dell’ingegno di Filippo Pezzoni, studente alla triennale di Ingegneria Informatica, Elettronica e delle Telecomunicazioni dell’Università di Parma che ha raccolto l’invito del bando promosso dallo stesso Ateneo su proposta del Comune di Collecchio e valutato da una commissione composta dal professor Andrea Prati, ordinario di Ingegneria Informatica, dal consigliere Niccolò Mora, in qualità di presidente della Commissione Innovazione Tecnologica comunale, e di Vittorio Andrea Vaccaro, membro della stessa commissione.

Con la collaborazione tra Amministrazione comunale e Università di Parma s’intende rispondere ad un’esigenza di utilità sociale significativa attraverso il contributo creativo dei giovani universitari: in particolare, come chiarisce il presidente Mora - l’obiettivo è stato quello di coinvolgere l'Università per mettere le basi di un rapporto, possibilmente replicabile, fondato sulla capacità e sull’intuito degli studenti, naturalmente votati alla ricerca ed all’innovazione, per ideare di volta in volta progetti puntuali e concreti a beneficio della società civile -.

 

In sintesi, ‘Collecchio Agile’ risponde brillantemente ai requisiti richiesti in sede di bando, ovvero la possibilità di segnalare tramite una semplice APP la presenza di barriere architettoniche sul territorio comunale mediante lo scatto di una fotografia geolocalizzata e accompagnata dalla specifica della problematica riscontrata, segnalazione che potrà poi essere inoltrata senza uscire dall’APP in uso.

Grazie alla disponibilità del professor Prati - aggiunge il consigliere Mora - sono state verificate e perfezionate le specifiche tecniche del progetto, oltre alla messa in campo di un’importante attività di tutoring tecnico curata dallo stesso docente in fase di realizzazione -.

- Nel complesso, la realizzazione dell’APP s’inserisce nel solco di una serie di iniziative ed interventi, a partire dal progetto del parco inclusivo già in via di sviluppo, rivolti all’inclusione ed al superamento delle barriere architettoniche - sottolinea la Sindaca Maristella Galli - che non mirano solo a concretizzare obiettivi di miglioramento nella vita quotidiana delle persone disabili, ma anche ad incidere sullo sviluppo di un approccio culturale basato sulla reciprocità e dunque di interesse trasversale. -

 

In linea con lo spirito che ha guidato le scelte progettuali, il vincitore si è già reso disponibile a gestire la distribuzione gratuita dell’APP e ad implementare eventuali modifiche funzionali prima della sua pubblicazione: nelle intenzioni dell’Amministrazione, l’APP potrebbe infatti essere già messa a disposizione dei cittadini collecchiesi entro l’estate.


Pubblicato il 
Aggiornato il