Nuovo parco inclusivo - Comune di Collecchio

notizie - Comune di Collecchio

Nuovo parco inclusivo

Nuovo parco inclusivo

- Progettare e attuare l’inclusione nel segno dei più giovani come riposta alle sfide al futuro -: l’Assessora al Sociale Costanza Guerci è particolarmente soddisfatta nel vedere concretizzarsi il percorso che assicurerà a Collecchio la realizzazione di un primo parco giochi interamente inclusivo, affiancato dall’inserimento di alcuni giochi inclusivi in una seconda area giochi preesistente.

Per il primo progetto - spiega la Guerci - è già stato individuato il parco di Viale Saragat, facilmente raggiungibile e ben servito da ampi parcheggi, ombreggiato e sviluppato in piano, dove il ripensamento dell’area verde consentirà a tutti i bambini di utilizzare gli stessi giochi, in un’ottica di reale e totale inclusione.-

- Ad esso si andrà ad affiancare l’intervento deciso per il ‘Nevicati’, - aggiunge l’Assessore - un parco di per sé meno facile da fruire ma talmente amato e frequentato da prestarsi perfettamente ad accogliere singoli giochi inclusivi insieme a quelli già presenti. -

 

Con l’obiettivo generale di programmare interventi su accessibilità e arredi, attrezzature e giochi, integrando l’esistente, è al lavoro dall’autunno del 2019 un gruppo di progetto guidato dalla stessa Assessora Costanza Guerci insieme alla Consigliera comunale Monia Lamio, ai tecnici comunali ed alcuni rappresenti di Anmic, Parmaccessibile ed Azienda Pedemontana Sociale.

Le scelte si inseriscono in un quadro di attenzione prioritaria che l’Amministrazione comunale di Collecchio rivolge alla disabilità, con azioni che seguono ad esempio il video emozionale di promozione turistica ‘Un cammino per tutti’, dedicato all’accessibilità del tratto di via Francigena tra Parma e Fornovo Taro.

 

- Lo sviluppo del progetto parco inclusivo - sottolinea la Sindaca Maristella Galli - nasce da una condivisione espressa dal Consiglio comunale su un tema pregnante e molto caro a tutti, la cui realizzazione sarà possibile grazie alla partecipazione di alcuni sponsor locali, che dimostrano ancora una volta sensibilità e lungimiranza, ed all’impegno dell’Azienda Pedemontana Sociale e del Comune stesso.-

- Nel complesso, la progettazione s’inserisce nel solco di una serie di interventi rivolti all’inclusione ed al superamento delle barriere architettoniche - conclude la Galli  - che non mirano solo a concretizzare obiettivi di miglioramento nella vita quotidiana delle persone disabili, ma anche ad incidere sullo sviluppo di un approccio culturale basato sulla reciprocità.-

A seguito di un nuovo incontro finalizzato a definire l'idea progettuale, previsto per la primavera, l’intenzione è quella di poter avviare i lavori per poter fruire del parco magari già dal prossimo autunno.


 


Pubblicato il 
Aggiornato il