Vietati i botti per le Festività - Comune di Collecchio

notizie - Comune di Collecchio

Vietati i botti per le Festività

Vietati i botti per le Festività

A partire da giovedì 24 Dicembre, Vigilia di Natale, e fino a mercoledì 6 Gennaio, giorno dell’Epifania, il Comune di Collecchio ha emanato un’ordinanza in base alla quale è vietato l’utilizzo, l’accensione, il lancio e lo sparo di materiali esplodenti, fuochi d'artificio e oggetti similari su tutto il territorio comunale.

In considerazione delle pericolosa consuetudine di celebrare particolari festività con i cosiddetti ‘botti’, che determinano una serie di conseguenze negative per la quiete pubblica oltre che per la sicurezza e l’incolumità delle persone e degli animali, è stato predisposto un divieto formale, esteso alle pubbliche vie e ai luoghi aperti al pubblico.

 

<A fronte del rischio concreto di subire danni fisici, anche rilevanti, sia nel maneggiare che dall’essere colpiti da dispositivi esplodenti> spiega la Sindaca di Collecchio Maristella Galli <abbiamo scelto uno strumento che obblighi a rispettare determinati comportamenti pur restando fermamente convinti che nulla può sostituirsi alla responsabilità e sensibilità individuali, sulle quali continuiamo a confidare>.

 

Al fine di definire misure di prevenzione del fenomeno, i Comuni non possono infatti vietare, in base alla vigente normativa, la vendita sul proprio territorio degli artifici pirotecnici negli esercizi abilitati, quando si tratti di prodotti dei quali è consentita la commercializzazione al pubblico, purché siano rispettate le modalità prescritte per questa tipologia di vendita.

La trasgressione al divieto dell’ordinanza prevede l’applicazione di sanzioni pecuniarie fino a 500 Euro, oltre a quelle amministrative e penali già previste da Leggi e regolamenti.

Nel merito, si ricorda che è tuttora in vigore il coprifuoco dalle ore 22 alle ore 5 del giorno successivo, (fino alle ore 7 il 1° Gennaio 2021) con sanzioni per la violazione che arrivano ai 1.000 Euro.

I controlli in merito sono delegati agli agenti della Forza Pubblica.


 


Pubblicato il 
Aggiornato il