Open      
motore di ricerca

PUA di iniziativa privata

Responsabile del procedimento: Gabriella Berzioli
Cos'è: Ai sensi dell'art. 31, commi 1 e 2 della Legge Regionale n° 20/2000, i Piani Urbanistici Attuativi (P.U.A.) sono gli strumenti urbanistici di dettaglio per dare attuazione agli interventi di nuova urbanizzazione e di riqualificazione, disposti dal P.O.C. qualora esso stesso non ne assuma i contenuti.
I P.U.A. possono assumere, in considerazione degli interventi previsti, il valore e gli effetti del seguenti piani o programmi:
a) piani particolareggiati ed i piani di lottizzazione, di cui agli artt. 13 e 28 della Legge 17 agosto 1942 n° 1150;

b) piani per l'edilizia economica e popolare di cui alla Legge 18 aprile 1962 n° 167;

c) piani delle aree da destinare ad insediamenti produttivi di cui all'art. 27 della Legge 22 ottobre 1971 n° 865;

d) piani di recupero di cui alla Legge 5 agosto 1978, n° 457;

e) programmi integrati di cui all'art. 16 della Legge 17 febbraio 1992, n° 179;

f) programmi di recupero urbano di cui all'art. 11 del DL 5 ottobre 1993, n° 398, convertito dalla Legge 4 dicembre 1993, n° 493


Al fine di disciplinare i rapporti derivati dall’attuazione degli interventi previsti dal PUA è stipulata una apposita convenzione.
Il procedimento di approvazione dei PUA è disciplinato dall’art 35 della LR 20/2000 e sm. In base al comma 13) art 5 della Legge 106/2011 (di conversione del Decreto Sviluppo n. 70/2011) sugli strumenti attuativi e loro varianti che non comportano variante allo strumento urbanistico generale (PSC-POC e RUE) si esprime la Giunta comunale e seguono l’iter previsto all’art 35 della LR 20/2000 (approvazione PUA e loro varianti).
Chi può richiederlo: La domanda deve essere presentata dal proprietario degli immobili o detentori a qualsiasi titolo di immobili o aree assoggettate dalla strumentazione urbanistica ad attuazione tramite redazione di PUA. Il progetto di PUA deve essere redatto e sottoscritto da tecnico abilitato alla professione (architetto o ingegnere) che deve asseverare all’atto della presentazione della domanda la conformità del progetto presentato agli strumenti urbanistici adottati ed approvati ed al RUE, alle norme di sicurezza ed igienico sanitarie, nonché alla valutazione preventiva qualora acquisita.
Come si richiede : La domanda deve essere presentata utilizzando l’apposito modulo e deve essere protocollata.
L’ufficio preposto provvede a dare comunicazione scritta al richiedente di ogni fase del procedimento sino alla comunicazione finale di avvenuta approvazione e pubblicazione dell’avviso di intervenuta approvazione sul BUR.
Tempi: Secondo le procedure previste all’art 35 della LR 20/2000 e sm
Spese a carico dell'utente: Marca da bollo di € 16,00 e diritti di segreteria pari a e 500,00 (€ 250,00 in caso di variante a PUA approvato)
Dove rivolgersi: Sportello Unico dell’Edilizia, sede municipale di piazza Repubblica n. 1 - 2° piano, telefono 0521 301150, fax 0521 301121, sue@comune.collecchio.pr.it
Orari di apertura al pubblico: Segreteria -martedì, giovedì e venerdì, ore 9-13 e martedì pomeriggio, ore 15-17;
Tecnici - martedì e venerdì, ore 9-13
Uffici URP e Protocollo sede municipale di viale Libertà 3 - piano terra
Telefono 0521 30111
Documenti da presentare: Nella modulistica di accesso sono indicati gli allegati da presentarsi unitamente alla domanda completa di marca da bollo di € 16,00. Al momento della presentazione della domanda dovrà essere allegata ricevuta di pagamento dei relativi diritti di segreteria pari a e 500,00 (€ 250,00 in caso di variante a PUA approvato)
Riferimenti legislativi (Normativa): Legge Regionale 24 marzo 2000, n. 20 “Disciplina generale sulla tutela e l’uso del territorio”
Legge Regionale 6 luglio 2009, n. 6 “Governo e riqualificazione solidale del territorio”
Art 5 comma 13 Legge 106/2011
Legge Regionale 30 luglio 2013, n. 15 “ Semplificazione della disciplina edilizia”
Moduli Collegati al Procedimento
  • Soggetto titolare del potere sostitutivo in caso di inerzia
  • Titolare del potere sostitutivo: Dott. Adolfo Dino, Segretario Generale
  • Telefono: 0521 301124
  • Email: segreteria@comune.collecchio.pr.it
  • Modalità di attivazione del potere sostitutivo: possono attivare il potere sostitutivo i cittadini che hanno presentato istanza quando, essendo scaduti i termini per la conclusione del relativo procedimento, il Responsabile dello stesso non ha ancora emanato il provvedimento finale; la richiesta di attivazione del potere sostitutivo può essere presentata al Segretario Generale tramite posta elettronica all'indirizzo segreteria@comune.collecchio.pr.it
  • Unità organizzativa responsabile dell’istruttoria: Urbanistica
  • Responsabile dell'ufficio: Arch. Claudio Nemorini
  • Telefono: 0521 301233
  • Email: c.nemorini@comune.collecchio.pr.it
  • Ufficio competente all'adozione del provvedimento finale: Urbanistica
  • Responsabile del provvedimento finale: Arch. Claudio Nemorini
  • Telefono: 0521 301233
  • Email: c.nemorini@comune.collecchio.pr.it
Pubblicato il venerdì 26 agosto 2016
Aggiornato il venerdì 26 agosto 2016