Open      
motore di ricerca

Pubblicazioni di matrimonio

Cos'è: Si tratta delle pubblicazioni, effettuate agli albi pretori on-line dei Comuni di residenza degli sposi, attestanti che verrà celebrato il matrimonio (sia civile che religioso).
Chi può richiederlo: Le pubblicazioni sono obbligatoriamente effettuate nei Comuni di residenza degli sposi.
In caso di residenza in due diversi Comuni, è sufficiente che gli sposi si rechino in uno dei due Comuni di residenza, in quanto la pubblicazione nel secondo Comune viene effettuata d’ufficio (su richiesta del Comune a cui gli sposi si rivolgono).
Come si richiede : Gli sposi (o uno solo di essi) deve recarsi all’Ufficio di Stato Civile per fornire i dati necessari all’avvio della pratica (generalità degli sposi, luoghi e date di nascita).
In alternativa è possibile inviare per posta elettronica o via fax il modulo con i dati necessari.
Tempi: I tempi necessari per acquisire i documenti, dopo che gli sposi hanno lasciato le generalità, dipendono dai tempi di risposta degli altri Comuni (Comuni di nascita e/o di celebrazione di precedenti matrimoni) ai quali l’Ufficiale di Stato Civile si rivolge.
Una volta ricevuti tutti i documenti necessari, il verbale di pubblicazione viene preparato non appena gli interessati si presentano all’Ufficio di Stato Civile.
Alcuni giorni dopo aver fornito all’Ufficiale dello Stato Civile le generalità dei futuri sposi, (i tempi esatti dipendono dai tempi di risposta di altri enti), gli sposi devono presentarsi in Comune insieme, muniti di documenti di identità, per firmare il verbale di pubblicazione.
Le pubblicazioni devono rimanere affisse per 8 giorni all’albo pretorio di entrambi i Comuni di residenza, ed è possibile rilasciare il certificato di eseguite pubblicazioni al 12° giorno da quello della firma del verbale di pubblicazioni.
Spese a carico dell'utente: E’ necessario il pagamento di 1 marca da bollo da 16 € per ciascuno dei Comuni dove verrà effettuata la pubblicazione.
Dove rivolgersi: Ufficio Stato Civile, sede municipale di viale Libertà n. 3 - piano terra
Telefono 0521 301230; Fax 0521 301280; civile@comune.collecchio.pr.it
Orario d’apertura:
Lunedì, martedì, mercoledì, venerdì, ore 8.15-13; giovedì, ore 8.15-13.30 e 14.30-17.30; sabato ore 9-12.
Documenti da presentare: In caso di matrimonio concordatario (cioè cattolico e con effetti anche civili), gli sposi devono portare all’Ufficio di Stato Civile la richiesta di pubblicazioni civili rilasciata dal Parroco di una delle parrocchie del Comune di Collecchio. Nel caso uno degli sposi sia straniero, deve portare il Nulla osta (o il Certificato di capacità matrimoniale) rilasciato dal proprio Consolato.
Riferimenti legislativi (Normativa): D.P.R. 396/2000
  • Soggetto titolare del potere sostitutivo in caso di inerzia
  • Titolare del potere sostitutivo: Dott. Adolfo Dino, Segretario Generale
  • Telefono: 0521 301124
  • Email: segreteria@comune.collecchio.pr.it
  • Modalità di attivazione del potere sostitutivo: possono attivare il potere sostitutivo i cittadini che hanno presentato istanza quando, essendo scaduti i termini per la conclusione del relativo procedimento, il Responsabile dello stesso non ha ancora emanato il provvedimento finale; la richiesta di attivazione del potere sostitutivo può essere presentata al Segretario Generale tramite posta elettronica all'indirizzo segreteria@comune.collecchio.pr.it
  • Unità organizzativa responsabile dell’istruttoria: Stato Civile
  • Responsabile dell'ufficio: Dott. Filippo Botti
  • Telefono: 0521 301202
  • Email: f.botti@comune.collecchio.pr.it
  • Ufficio competente all'adozione del provvedimento finale: Stato Civile
  • Responsabile del provvedimento finale: Dott. Filippo Botti
  • Telefono: 0521 301202
  • Email: f.botti@comune.collecchio.pr.it
Pubblicato il giovedì 25 agosto 2016
Aggiornato il martedì 17 aprile 2018