Rientriamo a scuola! - Comune di Collecchio

notizie - Comune di Collecchio

Rientriamo a scuola!

Rientriamo a scuola!

Nella consapevolezza del delicato periodo che è tuttora in corso, l’Amministrazione Comunale e la Dirigenza Scolastica dell’Istituto Comprensivo hanno condiviso le possibili soluzioni relativamente alle prime settimane di avvio dell’anno scolastico, così come le scelte che in prospettiva consente l’attuale normativa in materia anti Covid, ciascuno per quanto di propria competenza.

 

In particolare, l’attuale cantiere che interessa il plesso della scuola ‘D. Galaverna’ consegnerà un edificio più sicuro e confortevole grazie agli interventi di antisismica e di efficientamento energetico realizzati con un investimento di 1 milione e 180 mila Euro garantiti dal Ministero della Pubblica Istruzione e dalla Regione Emilia-Romagna.
Nonostante la difficoltà oggettiva di preservare l’operatività dei lavori e le forniture necessarie al cantiere in periodo di Covid, prima dell’autunno la Galaverna assicurerà un ottimo comfort ambientale, contando sul rifacimento del tetto, sul nuovo cappotto termico e sulla sostituzione dei serramenti, oltre che sulla sicurezza derivante dall’intervento antisismico.
Dal punto di vista del cantiere, l’ingresso dei ragazzi dopo due settimane dall’avvio dell’anno scolastico rappresenta una scelta ponderata: malgrado formalmente i lavori da concludere all’esterno non impedirebbero di fruire dell’edificio al suo interno, tuttavia si è condiviso con il dirigente scolastico di prevedere l’accesso agli spazi scolastici nella fase di minor interferenza possibile, anche solo acustica, con lo svolgimento delle lezioni.

 

Altre conferme arrivano dai servizi scolastici comunali: la mensa sarà garantita a tutti i bambini, a partire dal secondo giorno di scuola per i frequentanti le scuole dell’infanzia e dopo la seconda settimana - dal 28 Settembre - per tutti gli altri, inclusi gli utenti di quella in deroga prevista per gli alunni richiedenti della scuola secondaria di primo grado.
Per garantire il distanziamento ed evitare troppi turni, alcune classi a rotazione consumeranno direttamente in aula i pasti, che saranno comunque gli stessi distribuiti in mensa.

 

Relativamente al trasporto scolastico, la  situazione ancora fluida presenta un punto fermo: il parco pulmini a disposizione a Collecchio soddisfa numericamente le richieste pervenute entro i termini d’iscrizione.
Tuttavia è bene chiarire che la normativa interpreta il concetto di distanziamento concedendo ai bambini di stare seduti fianco a fianco durante gli ultimi quindici minuti di tragitto: in questo quadro, ipotizzare l’attivazione di pulmini aggiuntivi per assicurare ulteriore distanziamento, peraltro non richiesto dalla legge, imporrebbe alle famiglie un impegno economico molto alto se non insostenibile che, d’altra parte, non potrebbe essere coperto da fondi comunali, impegnati per assicurare gli altri servizi pubblici, non solo scolastici. 
Per questa ragione, si raccomanda fortemente a tutti coloro che ne abbiano la possibilità, di optare per modalità alternative di spostamento verso le scuole, approfittando ad esempio del progetto Piedibus da parte dei bambini del capoluogo, in particolare tra coloro che non abitano troppo distanti dal polo scolastico, in modo da sgravare i pulmini che restano invece indispensabili per chi abita nelle frazioni.

 

Per aderire al Piedibus o altre informazioni in merito ai servizi scolastici comunali contattare l’Ufficio Scuola del Comune di Collecchio, scrivendo a scuola@comune.collecchio.pr.it oppure telefonando allo 0521 301270-301237-301269.


Per tutti i dettagli organizzativi, seguire il link all'Istituto Comprensivo di Collecchio.

 


Pubblicato il 
Aggiornato il