AGGIORNAMENTI SETTIMANALI - Comune di Collecchio

notizie - Comune di Collecchio

AGGIORNAMENTI SETTIMANALI

AGGIORNAMENTI SETTIMANALI

DOMENICA 1° MARZO 2020

CORONAVIRUS: DECRETO PER IL CONTENIMENTO DEL CONTAGIO 

Considerato l'evolversi della situazione epidemiologica, il Consiglio dei Ministri sentiti i Presidenti delle Regioni coinvolte, tra le quali l'Emilia-Romagna, ha emanato uno specifico decreto valido fino all'8 Marzo 2020 compreso (QUI IN ALLEGATO).

 

Tra le misure adottate, si segnala:

 

- sospensione dei servizi educativi per l’infanzia e delle attività didattiche nelle scuole di ogni ordine e grado, nonché della frequenza delle attività scolastiche e di formazione superiore;

 

- sospensione degli eventi e delle competizioni sportive di ogni ordine e disciplina, in luoghi pubblici o privati. Resta consentito lo svolgimento dei predetti eventi e competizioni, nonché delle sedute di allenamento, all’interno di impianti sportivi utilizzati a porte chiuse;

 

- sospensione di tutte le manifestazioni organizzate, di carattere non ordinario, nonché degli eventi in luogo pubblico o privato, ivi compresi quelli di carattere culturale, ludico, sportivo e religioso, anche se svolti in luoghi chiusi ma aperti al pubblico, quali, a titolo d’esempio, grandi eventi, cinema, teatri, discoteche, cerimonie religiose;

 

- l’apertura dei luoghi di culto è condizionata all’adozione di misure organizzative tali da evitare assembramenti di persone, tenendo conto delle dimensioni e delle caratteristiche dei luoghi, e tali da garantire ai frequentatori la possibilità di rispettare la distanza tra loro di almeno un metro;

 

- svolgimento delle attività di ristorazione, bar e pub a condizione che il servizio sia espletato per i soli posti a sedere e che, tenendo conto delle dimensioni e delle caratteristiche dei locali, gli avventori siano messi nelle condizioni di rispettare la distanza tra loro di almeno un metro;

 

- apertura delle attività commerciali condizionata all’adozione di misure organizzative tali da consentire un accesso ai predetti luoghi con modalità contingentate o comunque idonee a evitare assembramenti di persone, tenuto conto delle dimensioni e delle caratteristiche dei locali aperti al pubblico, e tali da garantire ai frequentatori la possibilità di rispettare la distanza di almeno un metro tra i visitatori;

 

- limitazione dell’accesso dei visitatori alle aree di degenza, da parte delle direzioni sanitarie ospedaliere.

 

Vedi in allegato nche il comunicato stampa della Regione Emilia-Romagna. 


SABATO 29 FEBBRAIO, ORE 14.30

CORONAVIRUS: CONFERMATA CHIUSURA NIDI, ATTIVITÀ SCOLASTICA E UNIVERSITÀ PER LA PROSSIMA SETTIMANA

Sulla base del parere del Comitato Tecnico Scientifico nazionale resta confermata la chiusura dei nidi, dell’attività scolastica e delle Università per la prossima settimana anche per la Regione Emilia-Romagna.
Il Comitato Tecnico Scientifico e il Governo ritengono inoltre di dover aggiornare settimanalmente tale previsione sulla base dell’andamento della situazione epidemiologica.

Fermi restando i divieti per tutte le attività che determinano significativi assembramenti di persone, si sta valutando la possibilità per le attività culturali e di spettacolo di un accesso limitato e disciplinato, tale da salvaguardare le condizioni di sicurezza sanitaria delle persone.

Al termine dell’incontro con il Governo, la Regione Emilia-Romagna definirà gli specifici provvedimenti eventualmente da adottare in sede locale.


SABATO 29 FEBBRAIO, ORE 9.30

CORONAVIRUS: SCUOLA E NON SOLO
Il Consiglio dei Ministri ha approvato un decreto-legge che introduce misure urgenti di sostegno per famiglie, lavoratori e imprese connesse all'emergenza da Coronavirus, non solo per chi risiede nelle cosiddette ‘zone rosse’ ma anche per coloro che risentono delle conseguenze, anche indirette, dell’emergenza sanitaria.
In attesa del decreto che disporrà sulla possibile ulteriore chiusura delle scuole per la prossima settimana, è già stabilita la conservazione della validità dell’anno scolastico, anche qualora gli istituti non possano effettuare i duecento giorni di lezione previsti dalla normativa.


VENERDÌ 28 FEBBRAIO, ORE 12.00

CORONAVIRUS: CENTRO DIURNO E TAXI SOCIALE SOSPESI

Nella mattinata di oggi, venerdì 28 febbraio, sono state sospese le attività del Centro diurno per Anziani e del Servizio di Taxi sociale di Collecchio.
La misura è stata disposta da Azienda Pedemontana e dall’autorità sanitaria, a scopo preventivo, in relazione al caso della persona risultata positiva al Coronavirus a Collecchio. Gli utenti, gli operatori e i volontari sono stati posti in isolamento e sorveglianza domiciliare per motivi puramente precauzionali, in attesa di ulteriori approfondimenti.
L’Azienda Usl e Azienda Pedemontana Sociale, in raccordo con le autorità sanitarie regionali, stanno attivando tutte le procedure previste dai protocolli nazionali e regionali per controllo, prevenzione e contenimento della diffusione del virus, e al momento non è necessario adottare altre misure.


GIOVEDÌ 27 FEBBRAIO, ORE 11.00

CORONAVIRUS: PRIMO CASO A COLLECCHIO

È risultata positiva al Coronavirus (Covi-19) una persona residente nel comune di Collecchio, che si trova attualmente ricoverata nel Reparto Malattie Infettive dell’Ospedale Maggiore di Parma: le sue condizioni sono considerate stazionarie ed è al momento trattata con le terapie opportune.

L’Azienda Usl e l’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma, in raccordo con le autorità sanitarie regionali, hanno attivato per questo nuovo caso positivo tutte le procedure previste di isolamento ospedaliero, durante il ricovero, e di isolamento domiciliare per i suoi famigliari. Questi ultimi sono stati sottoposti anche alle misure previste dai protocolli regionali e nazionali di controllo di positività alla malattia e di sorveglianza costante da parte dei professionisti dell’Azienda Usl di Parma. Le autorità sanitarie confermano che al momento non sono necessarie altre misure di prevenzione o controllo.


GIOVEDÌ 27 FEBBRAIO, ORE 8.15

CONFERMATE APERTURE AD ACCESSO LIBERO

Da giovedì 27 febbraio gli uffici e la biblioteca comunali tornano ad accesso libero, dopo tre giorni di funzionamento ad accesso controllato, e riaprono i servizi sociali.

Allo stato attuale, confermato anche il mercato settimanale di venerdì 28 febbraio, aperta come d’abitudine la farmacia comunale.

Resta inteso che, a fronte di una situazione in continua evoluzione, saranno possibili novità e modifiche quotidiane di natura organizzativa e non solo.


MERCOLEDÌ 26 FEBBRAIO, ORE 13.30

AGGIORNAMENTO SULL’ACCESSO AI SERVIZI E ALLE STRUTTURE PUBBLICHE E PRIVATE

Per effetto dei chiarimenti relativi all’ordinanza n. 1/2020 del Ministero della Salute, controfirmata dal Presidente della Regione Emilia-Romagna, fino a domenica 1 marzo compresa sono attive in tutto il territorio regionale - e dunque anche a Collecchio - alcune disposizioni a scopo precauzionale per limitare la diffusione del contagio da nuovo Coronavirus.

Salvo novità delle prossime ore, da giovedì 27 febbraio gli uffici e la biblioteca comunali tornano ad accesso libero, dopo tre giorni di funzionamento ad accesso controllato, e riaprono i servizi sociali.

Allo stato attuale, confermato anche il mercato settimanale di venerdì 28 febbraio, aperta come d’abitudine la farmacia comunale.

 

Riepilogando:

 

COSA RESTA CHIUSO
 Scuole di ogni ordine e grado
⛔  Nidi d’Infanzia
⛔ Università della terza età (Università Popolare di Collecchio)
⛔ Musei e luoghi di cultura
⛔ Viaggi di istruzione (in Italia e all’estero)
⛔ Cinema
⛔ Musei
⛔ Discoteche/sale da ballo
⛔ Teatro


COSA RESTA VIETATO
 Manifestazioni
⛔ Fiere
⛔ Sagre
⛔ Concerti
⛔ Eventi sportivi che prevedano la presenza di pubblico (campionati, tornei e competizioni di ogni categoria e di ogni disciplina)
⛔ Attività di spettacolo (rappresentazioni teatrali, cinematografiche, musicali)
⛔ Corsi professionali
⛔ Le attività di formazione ad un gruppo classe


COSA CONTINUA A FUNZIONARE O FUNZIONA DI NUOVO
 corsi di varia natura e allenamenti sportivi
✅ biblioteca comunale

✅ uffici comunali
✅ i luoghi sedi di corsi (centri linguistici, centri musicali e scuole guida)
✅ gli impianti sportivi (centri sportivi, palestre pubbliche e private, piscina pubbliche e private, campi da gioco, ecc.)
✅ tutte le strutture che non prevedono aggregazioni di pubblico (quindi che lavorano a porte chiuse) o eccezionali concentrazioni di persone
✅ tutte le attività economiche, agricole, produttive, commerciali, di servizio e ricettive
✅ i pubblici esercizi e le mense (tranne le mense e gli esercizi a servizio di spettacoli, fiere, mercati straordinari, meeting, sfilate, convegni ecc.)
✅ le attività di guide e accompagnatori turistici
✅ i corsi aziendali (ma senza “significative concentrazioni di persone”)
✅ i normali mercati settimanali
✅ i Centri diurni per anziani e disabili (da giovedì 27 Febbraio)
✅ le celebrazioni dei matrimoni e delle esequie civili e religiose
✅ I centri di aggregazione sociale (circoli ricreativi, centri sociali, centri giovani, centri anziani, orti urbani ecc.) che svolgano solo attività ordinaria
✅ i servizi per il lavoro erogati ad una sola persona (quali i colloqui di orientamento)

 

LIMITAZIONI
🙌 limitato accesso ad un solo familiare per paziente al giorno alle case protette.


MARTEDÌ 25 FEBBRAIO, ORE 16

ATTENZIONE: DA DOMANI ACCESSO ABITUALE ALLA FARMACIA COMUNALE

Alla luce dell'evoluzione attuale della situazione e degli ultimi chiarimenti specificati dalla Regione Emilia-Romagna, da domani - mercoledì 26 febbraio 2020 - l’accesso dell’utenza alla farmacia comunale è garantito con le consuete modalità di apertura (Vedi Ordinanza n. 5/2020 in allegato)


LUNEDÌ 24 FEBBRAIO, ORE 19

ATTENZIONE: MERCATI SETTIMANALI CONFERMATI

In ragione degli ultimi chiarimenti specificati dalla Regione Emilia-Romagna i mercati settimanali, diversamente da quanto comunicato in precedenza, sono entrambi confermati.

Il mercato di Campagna Amica, che si svolge abitualmente in piazza Europa, è quindi previsto per la giornata di domani, martedì 25 febbraio, e il mercato tradizionale, che si svolge presso i Viali Pertini e Saragat, per la giornata di venerdì 28 febbraio. (Vedi Ordinanza n. 4/2020 in allegato)


LUNEDÌ 24 FEBBRAIO, ORE 12

Con ordinanza sindacale n. 3/2020, oltre alle disposizioni già comunicate, sono sospesi:
- per la giornata di martedì 25 febbraio, il mercato di Campagna Amica che si svolge abitualmente in piazza Europa;
- per la giornata di venerdì 28 febbraio, il mercato tradizionale che si svolge presso i Viali Pertini e Saragat;
- fino al 26 febbraio, le attività di lettura e studio presso la biblioteca comunale di Villa Soragna, dove sarà possibile accedere esclusivamente per il prestito e la restituzione.

IMPORTANTE ED URGENTE

Nonostante le ripetute raccomandazioni, in modo assolutamente irresponsabile si stanno diffondendo notizie false circa provvedimenti legati all'emergenza Coronavirus, come ad esempio la programmata chiusura dei negozi, al momento NON prevista.
Si ribadisce che tutte le informazioni e le decisioni assunte dagli Enti preposti saranno tempestivamente comunicate tramite il sito del Comune di Collecchio e questa pagina FB.
Si raccomanda pertanto di fare esclusivamente riferimento alle fonti ufficiali e non contribuire alla diffusione di notizie false e potenzialmente pericolose per la complessiva gestione della salute pubblica.


DOMENICA 23 FEBBRAIO, ORE 21

A scopo precauzionale e preventivo, in linea con le indicazioni del Ministero della Salute e della Regione Emilia-Romagna che invita a ridurre al minimo le occasioni di affollamento tra i cittadini, l’accesso ai servizi del Comune di Collecchio sarà possibile esclusivamente su appuntamento per necessità urgenti e non rimandabili.

Nelle giornate di lunedì 24, martedì 25 e mercoledì 26 febbraio, le sedi saranno chiuse al pubblico ma gli uffici resteranno a disposizione telefonando ai numeri indicati: Centralino 0521 30111 (per tutti gli altri Uffici); Anagrafe-URP 800 080482; Scuola 0521 301237; Stato Civile e Servizi Cimiteriali 0521 301208.

La Farmacia comunale osserverà un’apertura secondo le modalità di reperibilità notturna, tramite campanello esterno all’edificio.

 

I medici di medicina generale della Casa della Salute di Collecchio raccomandano ai cittadini di non recarsi agli ambulatori se non su appuntamento, limitando il più possibile gli ingressi.

In presenza di sintomi respiratori, contattare telefonicamente il medico di famiglia per concordare il comportamento corretto di volta in volta.

L’URP resta a disposizione come riferimento per segnalare eventuali difficoltà di contatto con il proprio medico, chiamando l’800 080482.

 

Fino al 1° marzo 2020 anche a Collecchio saranno sospese le “manifestazioni o iniziative di qualsiasi natura, di eventi e di ogni forma di aggregazione in luogo pubblico o privato, anche di natura culturale, ludico, sportiva ecc, svolti sia in luoghi chiusi che aperti al pubblico”.


DOMENICA 23 FEBBRAIO, ORE 17.30

La Regione Emilia-Romagna comunica la sospensione fino a domenica 1 marzo delle attività didattica delle scuole di ogni ordine e grado, asili nido, Università, di manifestazioni ed eventi e di ogni forma di aggregazione in luogo pubblico o privato, delle gite di istruzione e dei concorsi.

 

Principali contenuti dell'ordinanza regionale

In primo luogo, si prevede la "Sospensione di manifestazioni o iniziative di qualsiasi natura, di eventi e di ogni forma di aggregazione in luogo pubblico o privato, anche di natura culturale, ludico, sportiva ecc, svolti sia in luoghi chiusi che aperti al pubblico".

Prevista poi la "Sospensione dei servizi educativi dell'infanzia e delle scuole di ogni ordine e grado nonché della frequenza delle attività scolastiche e di formazione superiore, corsi professionali, master, corsi per le professioni sanitarie e università per anziani ad esclusione dei medici in formazione specialistica e tirocinanti delle professioni sanitarie, salvo le attività formative svolte a distanza"

Inoltre, l'Ordinanza prevede la "Sospensione dei servizi di apertura al pubblico dei musei e degli altri istituti e luoghi della cultura di cui all'articolo 101 dei codici dei beni culturali e del paesaggio di cui al D.L. 42/2004, nonché dell'efficacia delle disposizioni regolamentari sull'accesso libero o gratuito a tali istituti o luoghi".

Sospeso anche "ogni viaggio di istruzione sia sul territorio nazionale che estero".

C'è, inoltre, la "Previsione dell'obbligo da parte di individui che hanno fatto ingresso in Emilia-Romagna da zone a rischio epidemiologico come identificate dall'Organizzazione Mondiale della Sanità di comunicare tale circostanza al Dipartimento di Prevenzione dell'Azienda sanitaria competente per territorio per l'adozione della misura di permanenza domiciliare fiduciaria con sorveglianza attiva".

Le Direzioni sanitarie ospedaliere "devono predisporre la limitazione dell'accesso dei semplici visitatori alle aree di degenza, preferibilmente una persona per paziente al giorno".

Anche le RSA per non autosufficienti "dovranno limitare l'accesso dei visitatori agli ospiti".
L'Ordinanza "raccomanda fortemente che il personale sanitario si attenga alle misure di prevenzione per la diffusione delle infezioni per via respiratoria nonchè alla rigorosa applicazione delle indicazioni per la sanificazione e disinfezione degli ambienti previste dalle circolari ministeriali".

Per quanto riguarda il trasporto pubblico, "deve essere predisposta dagli organismi competenti la disinfezione giornaliera dei treni regionali e di tutto il trasporto pubblico locale via terra, via aere e via acqua."

Prevista, infine, la "sospensione delle procedure concorsuali ad esclusione dei concorsi per personale sanitario".


SABATO 22 FEBBRAIO, ore 13.30

La situazione sanitaria riferita al Coronavirus è costantemente monitorata dagli Enti preposti.

Il Sindaco Maristella Galli e l’Amministrazione comunale rinnovano l’invito ai cittadini di affidarsi unicamente alle fonti ufficiali per tenersi aggiornati correttamente, arginando il diffondersi di informazioni false o sbagliate.

I riferimenti sono il Ministero della Salute, l’Istituto Superiore di Sanità, la Regione Emilia-Romagna e l’Azienda Usl di Parma.

 

Il periodo di incubazione del nuovo Coronavirus è da 1 a 14 giorni.

Se sei tornato da un viaggio in Cina da meno di 14 giorni o sei stato a contatto con persone tornate dalla Cina da meno di 14 giorni e ti vengono febbre, tosse, difficoltà respiratorie, dolori muscolari, stanchezza chiama il Numero Verde 1500 del Ministero della Salute o il 118 per avere istruzioni.

In caso di dubbi evita di recarti al Pronto Soccorso ma contatta il tuo medico di famiglia o, in caso di impossibilità, il 118.


 


Pubblicato il 
Aggiornato il