Open      
motore di ricerca

Riaprono i Musei del Cibo: Collecchio c'è!

Riaprono i Musei del Cibo: Collecchio c'è!

Dopo la consueta pausa invernale, sabato 3 marzo, riaprono i Musei del Cibo della provincia di Parma.

I sei Musei di Qualità della Regione Emilia-Romagna costituiscono un circuito dedicato ai prodotti tipici del territorio parmense, un progetto ideato per conservare e promuovere le tradizioni enogastronomiche che sono ormai patrimonio nazionale, ovvero i Musei della Pasta e del Pomodoro a Collecchio, quello del Parmigiano Reggiano a Soragna, del Vino a Sala Baganza, del Salame a Felino e del Prosciutto a Langhirano.


Tra le sedi espositive, tutte davvero uniche, a Collecchio la storica Corte di Giarola di origine benedettina, risalente all’anno Mille e sorta lungo il tracciato della Via Francigena, ospita due eccellenze museali imperdibili ricche di cimeli e curiosità, tra i quali, ad esempio, un intero pastificio perfettamente restaurato, il più antico campione di spaghetti industriali conosciuto, la galleria della pubblicità storica della pasta e la Topolino pubblicitaria del concentrato in tubetto Mutti, la collezione di 105 latte di conserva e ancora la storia dell’apriscatole con 32 esemplari diversi.


I sei Musei custodiscono 1684 oggetti, esposti lungo percorsi originali: l’antica caldaia per il Parmigiano in rame a fuoco diretto della metà dell’Ottocento; le vetrine con la storia della grattugia; anfore e rarissime brocche di vetro di epoca romana; bottiglie originali di vini parmensi; le straordinarie cucine rinascimentali del castello di Felino; la rossa insaccatrice gigante da salami e sali provenienti da tutto il mondo oltre agli oggetti legati al sale di Salsomaggiore.

Visitando le sedi espositive si potranno ammirare anche: il caseificio della metà dell’Ottocento, unico al mondo a pianta circolare, la Rocca di Sala Baganza della seconda metà del 1200 di proprietà prima dei Sanvitale e poi dei Farnese e dei Borbone, il trecentesco Castello di Felino e infine l’ex Foro Boario di Langhirano, ampia costruzione ad arcate in sasso e cotto.


I musei sono aperti il sabato, la domenica e tutti i giorni festivi fino all’8 dicembre compreso, nei seguenti orari:

  • dalle 10 alle 18 - Museo del Prosciutto (Langhirano), Museo della Pasta e Museo del Pomodoro (Collecchio);
  • dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 18 - Museo del Parmigiano Reggiano (Soragna), Museo del Salame (Felino)
  • dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18 - Museo del Vino (Sala Baganza) dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18.


Info e biglietteria: tel. 0521 931800, martedì-domenica 9.30-18.30, segreteria@museidelcibo.it


Immagini
<B>Musei del Cibo in provincia di Parma</B> <B>Musei del Cibo in provincia di Parma</B> <B>Musei del Cibo in provincia di Parma</B> <B>Musei del Cibo in provincia di Parma</B>
ALLEGATI
Laboratori ai Musei del Cibo Programma di marzo 2018 Formato pdf Scarica il documento - formato pdf - 370 Kb
Pubblicato il lunedì 26 febbraio 2018
Aggiornato il martedì 3 aprile 2018