Open      
motore di ricerca

'La linea bianca'

'La linea bianca'

Il Comune di Collecchio promuove un evento-spettacolo in occasione della ricorrenza de ‘Il Giorno del Ricordo delle vittime delle foibe’ istituito per legge il 10 febbraio di ogni anno per commemorare uomini, donne e bambini sterminati in terra italiana, in Istria e Dalmazia, tra il ’43 ed il ’47.


Domenica 25 febbraio alle ore 21 va in scena a Casa I PratiLa linea bianca’, recital per la voce dell’attrice Maria Antonietta Centoducati e la fisarmonica di Lorenzo Munari in ricordo delle vittime delle foibe

Lo spettacolo, ad ingresso libero, raccoglie una selezione di testimonianze di sopravvissuti e brani scelti dal celebre romanzo di Carlo Sgorlon ‘La foiba grande’, creando un percorso che trasporta lo spettatore nella memoria di un eccidio terribile ma ancora poco conosciuto.

Ad accompagnare le parole, la musica di Lorenzo Munari per un recital di grande intensità.


Forse non tutti sanno che il termine ‘foiba’ è una corruzione dialettale del latino ‘fovea’, che significa ‘fossa’.

Le foibe sono infatti voragini rocciose a forma di imbuto rovesciato, create dall’erosione di corsi d’acqua, presenti in Istria in più di 1700 dove le vittime furono gettate per un orribile progetto di pulizia etnica.


Pubblicato il giovedì 8 febbraio 2018
Aggiornato il giovedì 8 febbraio 2018