ti trovi in: Servizi » Polizia Municipale

Modifiche sui documenti di circolazione

Informazioni utili per aggiornare la patente e la carta di circolazione

 1. Cosa fare per aggiornare i documenti di guida e di circolazione in caso di cambio di residenza ?
La richiesta di aggiornamento della patente di guida e dei documenti di circolazione dei propri veicoli può essere effettuata quando si presenta la domanda di iscrizione anagrafica nel Comune di nuova residenza, oppure di cambio di abitazione nel Comune di residenza.

Per fare la richiesta occorre compilare un modulo in distribuzione negli uffici comunali.
Il Comune che accoglie la richiesta comunica la variazione della residenza al ministero dei Trasporti.

Successivamente il ministero spedisce a casa dell'interessato un tagliando adesivo in cui è indicata la nuova residenza, da applicare sulla patente di guida e sui documenti di circolazione dei veicoli.
Per avere informazioni sullo stato della pratica si può contattare il numero verde 800 232323.

2. Se un’azienda cambia sede cosa deve fare per aggiornare i documenti dei veicoli intestati ?
E’ necessario presentare la richiesta presso un ufficio della motorizzazione del ministero dei Trasporti (link elenco). La procedura prevede:
• compilazione del modello TT 2119 in distribuzione agli sportelli
• documento di indentità e relativa fotocopia
• carta di circolazione e relativa fotocopia
• certificazione o dichiarazione sostitutiva di certificazione – redatta da una persona abbia il potere di rappresentanza dell’azienda – che attesti l'iscrizione alla Camera di commercio
• ricevuta del versamento di € 14,62 sul c/c 4028 (bollettino prestampato in distribuzione presso gli uffici postali e gli uffici motorizzazione)
• ricevuta del versamento di € 9,00 sul c/c 9001 (bollettino prestampato in distribuzione presso gli uffici postali e gli uffici motorizzazione)

Viene subito rilasciato un tagliando adesivo su cui è indicata la nuova residenza, da applicare sui documenti di circolazione dei veicoli.

3. Cosa devo fare se perdo la carta di circolazione del mio veicolo ?
Se si smarrisce o viene rubata la carta di circolazione del veicolo si deve per prima cosa denunciare l’accaduto alla polizia entro 48 ore. L’organo di polizia verifica se il documento è duplicabile direttamente dal ministero e rilascia un permesso provvisorio di circolazione necessario per circolare con il proprio veicolo.
Se il documento risulta duplicabile viene spedito presso la residenza dell’utente con posta assicurata, al costo di € 9,00 più le spese postali da pagare al postino che effettua la consegna.Se il documento non risulta duplicabile bisogna recarsi presso un ufficio della motorizzazione e presentare la richiesta di duplicato che prevede:
• la compilazione del modello TT 2119
• l’attestazione del versamento di € 9,00 sul c/c 9001 intestato al ministero dei Trasporti
• un’autocertificazione che testimonia l’avvenuta denuncia alla polizia.

Viene rilasciato un permesso provvisorio di circolazione in attesa di ritirare presso lo stesso ufficio il duplicato della carta di circolazione.

4. Cosa posso fare se perdo la patente di guida?
Se viene rubata o smarrita la patente di guida si deve per prima cosa denunciare l’accaduto alla polizia entro 48 ore. L’organo di polizia provvede a verificare se il documento è duplicabile direttamente dal ministero e rilascia un permesso provvisorio di guida indispensabile per guidare.
Se la patente risulta duplicabile è necessario portare due foto recenti al posto di polizia che ha ricevuto la denuncia e un documento di identità valido. La patente duplicata viene spedita dal ministero alla residenza dell’utente con posta assicurata, al costo di € 9,00 più le spese postali da pagare al postino che effettua la consegna.Se la patente non è duplicabile bisogna recarsi presso un ufficio della motorizzazione e presentare la richiesta di duplicato, che prevede:
• la compilazione del modello TT 2112 in distribuzione presso gli uffici
• l’attestazione del versamento di € 9,00 sul cc 9001 intestato al ministero dei Trasporti
• la presentazione del permesso di guida rilasciato dagli organi di polizia
• di allegare due foto recenti formato tessera, delle quali una autenticata.

Se la patente è scaduta o non è possibile leggere la data di scadenza si deve portare anche un certificato medico in bollo con foto, e relativa fotocopia, rilasciato dalle autorità sanitarie previste dall’art.119 del Codice della strada.
Viene rilasciato un altro permesso provvisorio di guida che consente di guidare in attesa del rilascio del duplicato da ritirarsi presso l’ufficio della motorizzazione al quale è stata presentata la richiesta.

5. Cosa devo fare se i documenti di guida o di circolazione sono rovinati ?
Se la patente di guida o la carta di circolazione sono deteriorate si deve richiedere un duplicato presso l’ufficio della motorizzazione. Per la patente di guida la richiesta prevede:
• la compilazione del modello TT 2112 in distribuzione presso gli uffici
• l’attestazione del versamento di € 9,00 sul cc 9001 e di € 29,24 sul cc 4028 intestati al ministero dei Trasporti
• di allegare due foto recenti, formato tessera, delle quali una autenticata
• di presentare la patente deteriorata in visione e relativa fotocopia fronte-retro.

Se la patente deteriorata è scaduta di validità o non è leggibile la data di scadenza è necessario anche un certificato medico in bollo con foto, e relativa fotocopia, rilasciato dalle autorità sanitarie previste dall’art.119 del Codice della strada.
Quando il duplicato viene ritirato presso l’ufficio della motorizzazione che ha ricevuto la richiesta si deve restituire la patente deteriorata.
Per la carta di circolazione invece è previsto:
• la compilazione del modello TT 2119 in distribuzione preso gli uffici
• l’attestazione del versamento di € 9,00 sul cc 9001 e di € 29,24 sul cc 4028 intestati al ministero dei Trasporti
• di presentare in visione la carta di circolazione deteriorata

Nel momento in cui si ritira il duplicato presso l’ufficio della motorizzazione che ha ricevuto la richiesta si deve riconsegnare la carta di circolazione deteriorata.

6. Cosa devo fare se perdo la targa del veicolo ?
Se si perde la targa o le targhe del veicolo si deve denunciare l’accaduto alla polizia entro 48 ore. Successivamente, se nell’arco di 15 giorni la targa/targhe smarrite o rubate non vengono ritrovate si deve procedere a reimmatricolare il veicolo. Nel frattempo è possibile circolare applicando al veicolo un pannello a fondo bianco che riporti la targa con gli stessi numeri e le stesse dimensioni dell’originale.

Per procedere alla reimmatricolazione ci si può recare all’ufficio della motorizzazione e seguire la procedura indicata di seguito. Si deve compilare il modello TT 2119, presentare la denuncia resa o un’autocertificazione della stessa insieme alle eventuali targhe rimaste. E’ necessario anche attestare il versamento dei seguenti bollettini per completare la procedura:

1. un versamento di € 9,00 sul cc 9001 intestato al ministero dei Trasporti
2. un versamento da € 29,24 sul cc 4028 intestato al ministero dei Trasporti
3. un’attestazione di versamento di € 50,16 sul cc 25202003 intestato all’ACI - Automobile Club d'Italia - Economato Generale - Servizio di Tesoreria, via Marsala, 8 - ROMA 00185 e infine un altro versamento per ottenere la targa, l’importo deve essere fatto sul cc 121012 intestato al ministero dei Trasporti e a seconda del veicolo interessato, sono necessari:

• € 39,12 per la targa di un autoveicolo (€ 42,80 per le province di Aosta,Trento e Bolzano)
• € 38,76 per la targa di un autoveicolo con targa quadra (€ 42,45 per le province di Aosta,Trento e Bolzano)
• € 20,85 per la targa di un motoveicolo (€ 22,68 per le province di Aosta,Trento e Bolzano)
• € 18,12 per la targa di un rimorchio

Verranno rilasciati contestualmente le nuove targhe, la nuova carta di circolazione e il nuovo certificato di proprietà.

7. Cosa devo fare se perdo la targa del ciclomotore ?
Se si perde la targa del ciclomotore si deve richiedere il rilascio di una nuova targa e di un   nuovo certificato di circolazione dopo avere presentato denuncia di furto o smarrimento presso gli organi di polizia.

Dopo aver pagato € 9,00 sul cc 9001 e € 12,72 sul cc 121012 intestati al ministero dei Trasporti si deve andare presso un ufficio della motorizzazione e presentare la richiesta di rilascio nuova targa compilando il modello TT 2118, allegando le attestazioni di versamento dei bollettini pagati e portando il certificato di circolazione originale relativo alla targa smarrita.
Viene rilasciato insieme alla nuova targa ed al nuovo certificato di circolazione anche il certificato di cessazione della targa rubata o smarrita.

Se invece si perde il vecchio contrassegno di identificazione del conducente, il cosiddetto “targhino”, è obbligatorio munirsi della targa e del certificato di circolazione del ciclomotore poiché il “targhino” non è più rilasciato.

8. Cosa devo fare se la targa del mio veicolo è deteriorata ?
Se anche una sola targa del veicolo risulta deteriorata si dovrà procedere alla reimmatricolazione dello stesso. Si definisce deteriorata una targa in cui non sono leggibili tutti i dati.
La procedura da seguire per la reimmatricolazione è la stessa prevista per il furto e lo smarrimento della targa solo che non è necessario presentare denuncia alle autorità di polizia.
Verranno rilasciati contestualmente le nuove targhe, la nuova carta di circolazione e il nuovo certificato di proprietà.

Scheda pratica per "Modifiche sui documenti di circolazione"

Comune di Collecchio, Viale Libertā 3 - 43044 Collecchio (Parma) - Partita IVA 00168090348
Centralino tel. 0521 30111; fax 0521 301120 - numero verde 800 080482
Posta Certificata (PEC): protocollo@postacert.comune.collecchio.pr.it
E-mail: urp@comune.collecchio.pr.it

Privacy - Note legali

wcag AA Conformance CSS validated xhtml 1.0 strict Validated